Il Mercato delle App in continua crescita: opportunità da cogliere al volo?

Marco Ballante 04/04/2014 0 Commenti

Neelie Kroes, commissario all'Agenda digitale


La commissione europea ha ingaggiato una società americana, la GigaOm, per effettuare uno studio sulla situazione del mercato delle app in europa.

I risultati hanno parlato chiaro e sono stati molto incoraggianti. Siamo di fronte ad una imminente esplosione di mercato, e, la nostra speranza, è quella che l'italia e le sue imprese IT riescano a cavalcare l'onda.

Secondo un articolo del sole 24ore, i risultati dello studio parlano di 3 milioni di nuovi posti di lavoro entro il 2018 con ricavi che balzeranno a quota 63 miliardi di euro, partendo dai 17,5 attuali, composti per 6 miliardi da vendita app e servizi di pubblicità e da 11,5 miliardi da introiti da lavoro dipendente.

Queso è stato il commento di Neelie Kroes, vicepresidente della Commissione europea e commissario all'Agenda digitale.

Di fronte alla crescente disoccupazione giovanile queste cifre mi danno nuova speranza. Quello delle app è un settore dell'economia digitale in cui l'Europa può davvero avere buon gioco. Ma restano da affrontare i problemi sul fronte della connettività e della frammentazione. Ecco un altro motivo per completare il cammino sul mercato unico delle telecomunicazioni

Com'è la situazione qui in Italia?

Da sviluppatore e da attento osservatore non mi sembra che il mercato Italiano delle app stia proprio decollando. Il mio sentore è che la crescita sia molto lenta, che in Italia le aziende non stiano puntando quanto dovrebbero al mercato mobile, e tanto meno stiano pensando alla formazione dei propri collaboratori.

Anche guardando i vari annunci di lavoro Java, ci accorgiamo che la figura di sviluppatore o progettista Android sia presente in una minima parte, questo è un dato di fatto.

Dato che l'Italia è sempre in ritardo su molte cose, la mia paura è che qui in Italia si possa rimanere fuori da una grossa fetta di mercato.

Per cercare di non rimanere indietro noi sviluppatori, e per non farci cogliere impreparati, quello che possiamo fare è studiare Android per acquisire quanto prima la massima confidenza con lo sviluppo su questa piattaforma.

Non aspettiamo improbabili corsi di aggiornamento aziendali, non ci facciamo sovrastare dalla pigrizia figlia del noioso e ripetitivo lavoro quotidiano, riprendiamoci il nostro entusiasmo.

Forza e coraggio aspetto i vostri i commenti....

Ti è piaciuto questo post, Condividilo!

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Per lasciare un commento devi essere autenticato Accedi

Javajob.it © 2017 - Javajob.it è un progetto realizzato da Gsoftware srls